Halloween.it home
AddThis Social Bookmark Button :::
COSTUMI DI HALLOWEEN MASCHERE DECORAZIONI DI HALLOWEEN RACCONTI DELL'ORRORE MENU DI HALLOWEEN GRATIS PER TE

La notte da solo più spaventosa per Jack
… di Caterina

Era arrivata, finalmente la sua preferita, la sua festa preferita, Halloween, era ora eccola si proprio lei la sua mitica festa la più spaventosa e intrigante HALLOWEEN.
Era una notte davvero buia, con una gigantesca luna piena, la notte più spaventosa che Jack avesse mai visto;si, era pronto, era pronto a festeggiare la "sua" festa, era lì con le sue decorazioni:fantasmini appesi al muro, pipistrelli, una cassetta con tutti i rumori più paurosi che ci possano essere:urli di streghe bruciate al rogo, urli di persone che venivano torturate che venivano strozzate, unghie che strisciavano alla lavagna sui muri, rumori di pipistrelli che svolazzavano, rumori di ossa di teschi che sbattevano, porte che si chiudevano da cui venivano gridi lontani, rumori di zombi che risuscitavano rompendo le lapidi…ma poi c'erano le cose più importanti e più belle più spaventose più terrificanti… per Jack le zucche incavate con una candela dentro, che illuminavano a mal'appena la grande e buia camera dove Jack era pronto a festeggiare HALLOWEEN.
C'erano almeno una trentina di zucche nella gigantesca camera ma non erano servite a illuminarla quindi c'era proprio una atmosfera adatta non poteva desiderarsi un atmosfera più bella e intrigante di quella, ma a Jack interessava un'altra zucca la zucca che era al centro della camera, la zucca più grande, una zucca grandissima, una zucca strana che era luminosa senza candele dentro, ma la cosa più strana, era che la zucca essendo vera non sarebbe mai potuta essere illuminata con la corrente.
Jack era travestito con degli stracci voleva essere il cavaliere senza testa.Jack aspettava ansiosamente il suono del campanello, e, quella famosa frase:<<TRICK or TREAT ?>>
Mentre Jack aspettava mise la cassetta con suoni e rumori come sottofondo dei suoi pensieri;"Cosa metterò al posto della mia testa?"si chiedeva molto preoccupato e ansioso al suono del mostruoso campanello modificato, che sarebbe suonato sotto forma del rumore di una scossa elettrica, ma proprio mentre il suo sguardo andava alla strana zucca gigante il campanello suonò "fruuuu, fruuu, fruuuu…"Jack purtroppo non ebbe il tempo di riflettere, era troppo ansioso e curioso, si alzò prese la strana e grande zucca lo stesso leggera, e se la mise in testa, sfortunatamente il più grande terrificante mostruoso allucinante incubo per Jack stava proprio iniziando…
All'improvviso a Jack girò la testa così forte tanto che cadde, per un attimo si scordò di tutto:Halloween, del suono del campanello, di dove era, che cosa fosse successo…si scordò dei terrrr…ificanti rumori della cassetta, delle gridate delle povere bambine spaventate dai ragazzi che fino a poco prima si divertiva a sentirle, e dopo qualche scherzetto ai bambini che avrebbero suonato alla porta sarebbe andato a spaventarle anche lui, si scordò proprio di tutto…
Quando Jack era tornato abbastanza in sé e aveva provato ben più volte, a, sfilarsi la grande e strana zucca dalla testa non ci era voluto tanto tempo, a capire che la sua festa preferita lo aveva trasformato in JACK O'LANTERN…
Jack era pazzo furioso, ora quella festa la odiava, la odiava a morte non ci poteva essere un'altra cosa che avrebbe mai potuto odiare di più era isterico era nervoso troppo nervoso da non poter aprire a chi aveva suonato con uno scherzo davvero pesante, UNO SCHERZO DA JACK O'LANTERN.
Quando Jack aprì la porta, vide due bambine piccole, ma ormai era troppo tardi non poteva resistere, Jack si era scordato che la zucca non la poteva più togliere, ma essendo diventato JACK O'LANTERN, con sua grande sorpresa la zucca gli si sfilò, ma Jack non aveva più la testa, le bambine da un dolce e scherzoso sorriso, diventarono bianche e rimasero senza un filo di fiato la bambina più piccola svenne velocemente, mentre la più grande morì d'infarto, Jack non potè far a meno di ridere, e tornare dentro, Jack andò a sedersi ancora ridendo ma arrabbiato dentro, non solo per le bambine, ma anche per la sua identità.
Appena Jack si sedette e guardò in basso vide un biglietto, lo prese e lesse ad alta voce:<<QUESTA ZUCCA NON TOCCAR O TU ME DIVENTERAI…JACK O'LANTERN>>.
Jack era ancora più infuriato di prima aveva buttato il malefico bigliettino, e , mentre pensava che lui era stato un cretino ad non aver riflettuto pensava che quelle bambine lo erano più di lui per avergli messo fretta, stava per riprenderlo da terra per strapparlo vide che dietro c'era scritto:<<scusa sono già pentito di averti fatto questo scherzo, spero che non avrai messo la zucca quando tu mi hai chiesto se avevo delle zucche ti ho portato questa maledetta, io avevo già letto il biglietto ma pensavo che al cimitero dove ho preso questa con il bigliettino, ce ne fosse un altro con la soluzione , scusa ancora e spero che tu non l'abbia messa Jonh Chsir >>"Ora basta"pensò Jack "questo è troppo, mi vendicherò fino a che tu non morirai"Jack era furioso, era davvero troppo, no non poteva accettarlo il suo migliore amico gli aveva rovinato la sua festa preferita, ma soprattutto gli aveva rovinato la vita, JACK 0'LANTERN SI SAREBBE VENDICATO UNA VOLTA PER TUTTE…

TORNA ALL'INDICE DEI RACCONTI

Linkaci con questo banner!
banner.gif

 

COSE SIMPATICHE GRATIS!AGGIUNGICIAI TUOI PREFERITITORNA AD INIZIO PAGINA

Tutti i contenuti © 2000-2009 Halloween.it & IM
La riproduzione anche parziale del materiale senza previo consenso è vietata

EmediateAd